Le fermate fantasma nella metropolitana di Parigi

Redazione

Le fermate fantasma nella metropolitana di Parigi

| 06/07/2019
Le fermate fantasma nella metropolitana di Parigi

Esistono ben pochi luoghi affascinanti come Parigi.

Sarà per l’aura di mistero che emanano i suoi vicoli. O forse per le leggende di fantasmi che come aliti di fumo denso prendono corpo tra i meandri di stradine celate agli occhi dei più. Con i compianti gargoyles che ci fissavano minacciosi dalle sommità di Notre Dame, chi non ha mai sognato di immergersi in quell’atmosfera sognante?

Tra passeggiate notturne lungo la Senna e cattedrali gotiche, Parigi ci irradia con il suo alone di magnetico mistero. A cominciare dal trasporto pubblico e dalle profondità della terra. Perché se vi capitasse di imbattervi in una vecchia cartina della città dell’amore, scoprirete con sorpresa che diversi luoghi oggi non esistono più. O almeno sulla carta.

Nomi come Martin-Nadaud, Haxo oppure Port Molitor sono solo alcune delle stazioni che sono entrare a far parte della singolare lista della stazioni fantasma della metropolitana di Parigi. Ognuna con la sua particolare storia, queste gallerie sotterranee sotto la città non fanno che attirare turisti e curiosi.

Ma non solo metropolitane fantasma: anche particolari set cinematografici e persino 145, rue Lafayette, il palazzo che non esiste. Parigi ne ha per tutti i gusti, anche per i palati più raffinati. E se non avete in programma un viaggetto per questa estate non disperate! Ci pensiamo noi a narrarvi le vicende di questi luoghi fantastici.

Copyright © 2019 - bengbeng.it